Cultura in Trentino - Media culturali

Contenuto
 

Laboratori teatrali per bambini al parco Semirurali Teatro

08.08.2018 14:47 | Alto Adige | Teatro Cristallo | 1308 Visite

Quattro pomeriggi all'insegna del teatro e della manualità sono previsti dal 28 al 31 agosto presso il Parco delle Semirurali di via Alessandria a Bolzano: il Teatro Cristallo propone dei laboratori per bambini con il Teatro Mangiafuoco di Milano.

Quattro pomeriggi all’insegna del teatro e della manualità sono previsti dal 28 al 31 agosto presso il Parco delle Semirurali di via Alessandria/via Bari a Bolzano: il Teatro Cristallo propone dei laboratori per bambini (e adulti) dai 3 anni in su, dalle 17 alle 19, con il Laboratorio Teatro Mangiafuoco di Milano. L'iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Semirurali Social Park” ed è realizzata grazie al sostegno dell’Associazione La Strada-Der Weg e della Fondazione Paolo Mosna Onlus. Inoltre venerdì 31 agosto alle 19 coronerà la settimana di attività pratiche uno spettacolo teatrale per famiglie e bambini dall’evocativo titolo “Radici. Dai miti delle origini”.

A fine agosto il Teatro Cristallo di Bolzano propone, per i bambini dai 3 anni in su quattro appuntamenti con il Laboratorio Mangiafuoco di Milano, una realtà che si occupa da quasi quarant'anni di teatro di animazione. La compagnia dedica grande attenzione all'infanzia impegnandosi nell’organizzazione e promozione di un progetto culturale in cui si intreccino sinergicamente laboratori esperienziali e fruizione teatrale, cercando di non adeguarsi ai modelli standardizzati dell’offerta culturale corrente, per sostenere invece la centralità artistica e pedagogica a favore della creatività delle bambine, dei bambini e degli adulti che lavorano con loro. All’interno del progetto “Semirurali Social Park” la Compagnia lavorerà da martedì 28 agosto a venerdì 31 agosto nella fascia pomeridiana dalle 17 alle 19.

Questi gli appuntamenti:

Martedì 28/08 “Libro o teatro? Libra/to!”: ogni partecipante realizzerà un libro inedito, un racconto, originato dalle sensazioni scaturite dall’esplorazione, dall’accostamento e montaggio dei materiali tra loro. Saranno teatrini o libri animati? Un po’ tutte e due le cose: ogni scena una pagina, ogni pagina una piega e quando è finito il cartone? Si potrà girare dall’altra parte e ... continuare il racconto! Saranno oggetti che sembrano libri, ma tutti diversi per informazione visiva, tattile, materica. I bambini e i loro genitori costruiranno libri/teatrini e figure da animare con cartone stoffe, carte colorate, elementi naturali e materiali di riciclo, creando i personaggi e gli ambienti del racconto.

Mercoledì 29/08 “Il bosco nascosto”: guardare, ascoltare, toccare, annusare e poi giocare costruendo con radici, cortecce, rami e foglie piccoli e grandi alberi e gli animali che abitano il bosco. Un “racconto” collettivo a tre dimensioni che farà crescere sotto agli occhi dei partecipanti una scenografia vegetale. Il laboratorio sarà preceduto da una passeggiata insieme in cui raccogliere collettivamente i materiali per la costruzione dei personaggi e della scenografia.

Giovedì 30/08 “Burattini per tutti”: suggerendo alcune tecniche d’assemblaggio, si inventeranno e costruiranno con materiali differenti alcune figure da animare. Si potrà scegliere, così, fra sagome di cartone per ombre, burattini a guanto o a bastone, semplici marionette per raccontare/raccontarsi. I bambini potranno sperimentare le proprie capacità manipolative e creative trasformando le suggestioni suscitate da un racconto scritto o illustrato in materiali da animare giocando.

Venerdì 31/08 “La piccola orchestra”: silenzio, suono, voce, elementi da scoprire e apprezzare insieme, grandi e piccoli, creando una piccola orchestra. Guiderà l’incontro una musicista che, con arpa e voce, condurrà i partecipanti a “sentire” non solo con le orecchie ma con tutto il corpo le vibrazioni sonore proposte dal vivo. Genitori e bambini saranno accompagnati alla scoperta della propria voce, del suono delle mani e dei piedi, seguendo gli stimoli creativi forniti da dinamiche fisiche, spazio, ritmo, musica e oggetti e costruiranno insieme piccoli strumenti musicali scoprendo come fare musica con gli oggetti di tutti i giorni, scegliendo quelli da modificare ed imparando a costruirne altri con materiali di recupero.

La settimana terminerà poi con uno spettacolo dedicato ai piccoli, venerdì 31 agosto alle 19 (durata 50 minuti): “Radici. Dai miti delle origini”, scritto e diretto da Ignazio Cavarretta, con Paola Bassani e Patrizia Borromeo. La compagnia, per rispondere alla domanda dei bambini su come è nato il mondo, si avvicina ai miti di creazione, da quelli africani a quelli indiani, da quelli esquimesi, a quelli andini ed orientali, cercando i legami esistenti tra la cultura europea e le altre. In scena c’è un albero, un bonsai naturale, nato sulle rocce di una montagna, testimone di vento e pioggia che hanno sconvolto il mondo quando il sole è scomparso. Eppure il profumo di una vita nuova era nell’aria. E così, poco alla volta, si svegliano gli animali addormentati fra i rami dell’albero e, aspettando che la luna ritrovi il sole, raccontano le loro storie. I burattini sono costruiti con radici, legni, conchiglie e sassi levigati con piccole aggiunte di stoffa, corda, colori. Lo spettacolo si schiude come una scatola cinese, ogni frammento ne apre un altro per ricomporsi, alla fine, col ritorno del sole. La musica dal vivo, il suono dolce ed evocativo dell’arpa accompagnano la narrazione e l’animazione.

È possibile partecipare ad un singolo laboratorio o a tutti e la partecipazione è gratuita ma è preferibile l’iscrizione, telefonando al Teatro Cristallo allo 0471/202016 o mandando una mail a info@teatrocristallo.it

Bolzano, 8 agosto 2018

Francesca Lazzaro

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Servizio stampa

Per abbonarti al servizio stampa compila il seguente modulo.


Privacy

Abbonami
Disdici
 
 
 
 
 
Eventi segnati    0 Inserire un nuovo evento

Pubblicità



Pubblicità